All for Joomla All for Webmasters
Articoli
22
Feb

Anatomia articolare del piede

Post in Blog
by Dott. Marino

 

Argomenti: #piede #anatomia #articolazione #postura

Dalla caviglia alle falangi distali, si contano 32 articolazioni e un centinaio di legamenti. La caviglia è un'articolazione molto mobile e molto solida capace di sopportare il peso del corpo in movimento. La solidità è assicurata essenzialmente dagli elementi ossei, dai tendini e dai potenti muscoli estrinseci (tibiali e peronei) e dai legamenti laterali e mediali.

La caviglia e le articolazioni del piede permettono movimenti caratterizzati da tre assi (Asse trasversale X, Asse longitudinale della gamba Y, Asse longitudinale del piede Z) e tre gradi di libertà, ciò permette di orientare la volta plantare in tutte le direzioni, adattandola alle asperità del terreno. Tutti questi assi si incontrano nel retropiede e nel piede normale sono tra di loro perpendicolari.

L'articolazione tibiotarsica è una troclea (ginglimo angolare) che collega la gamba al piede. Alla sua formazione concorrono la tibia, il perone e l'astragalo. Le superfici articolari delle ossa della gamba formano un incastro a mortaio per la troclea astragalica. I mezzi di unione sono rappresentati da una capsula articolare rinforzata da legamenti. La capsula articolare si inserisce sui bordi del mortaio tibio-fibulare e sui bordi della superficie articolare dell'astragalo. Il legamento mediale o deltoideo ha forma triangolare ed è robusto e si estende dal malleolo tibiale all'astragalo, al calcagno ed allo scafoide opponendosi ai movimenti di eversione del piede ed espandendosi in quattro fasci (legamento tibio-astragalico anteriore, legamento tibio-navicolare, legamento tibio-astragalico posteriore, legamento tibio-calcaneare).

Il legamento laterale nel suo complesso è meno robusto del mediale, è formato da 3 fasci distinti (legamento peroneo-astragalico anteriore, legamento peroneo-astragalico posteriore e legamento peroneo-calcaneare). L'articolazione consente soprattutto movimenti di flessione ed estensione. Quando la caviglia si flette dorsalmente, l'astragalo provoca un allargamento dei malleoli (a causa della sua forma più larga in avanti). La stabilità del mortaio tibio-astragalico è direttamente legato a questo "auto-serrage" della puleggia astragalica da parte della pinza malleolare, in funzione del grado di dorsi-flessione. I legamenti sono fondamentali nel gioco della stabilità.

 

La prima articolazione puramente podalica è la sotto-astragalica che si compone di 3 parti: l'astragalo-calcaneare posteriore, l'astragalo-calcaneare media e l'astragalo-calcaneare anteriore. Il legamento interosseo o a siepe è il principale mezzo di unione di questa articolazione, quello che mantiene realmente il contatto tra astragalo e calcagno. Occupa il seno del tarso.

 

Continua a leggere