Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

Argomenti: #piedepiatto #postura 

Il piede piatto rappresenta una tappa evolutiva dello sviluppo destinata a risolversi spontaneamente con la crescita nella stragrande maggioranza dei casi e quindi gli interventi, specie quello chirurgico, debbano essere considerati come l'eccezione e non la regola e limitati a quei pochi casi in cui oltre alla deformazione vi siano anche dolore e limitazione funzionale.

Il trattamento conservativo o preventivo si avvale di esercizi che vadano a determinare un rafforzamento delle strutture muscolari, specie della muscolatura cavizzante (peroneo lungo e breve, tibiale posteriore e flessori delle dita e dell'alluce), oltre alla stimolazione della funzione propriocettiva e di equilibrio del piede. Il piede piatto va considerato infatti come una malattia tipica del progresso e della civilizzazione, la diretta conseguenza del camminare continuamente su superfici piane e dure o con calzature strette e rigide.

Recenti studi hanno messo a confronto bambini occidentali con quelli indiani o africani. Il risultato della ricerca è che i bambini che camminavano scalzi su superfici non lisce (sabbia, erba, terra) sviluppavano piedi più sani di quelli che usavano scarpe correttive e plantari. Questo perché camminare a piedi nudi permette un lavoro di elaborazione, informazione e attivazione dei muscoli dei piedi che viene quasi annullato con la scarpa.

La funzione propria del piede quale organo sensoriale e "conoscitivo" è ancora più manifesta ed evidente nei neonati: basti osservare come essi tendano continuamente ad afferrare i loro piedi, a portarli alla bocca, a muoverli continuamente. Il piede è quindi uno strumento conoscitivo fondamentale fin dalle prime fasi di vita dell'uomo ma che tuttavia per le abitudini moderne, fra tutte quella dell'utilizzo di calzature, tende a perdere col tempo questa sua naturale funzione.

È tuttavia necessario evitare che i bambini camminino scalzi dovunque. A differenza di quanto si credeva, è salutare camminare scalzi solo su superfici morbide, che si arrendono facilmente all'impronta del piedino. Infatti, superfici troppo rigide, come il pavimento di casa, ad esempio, non fanno altro che accentuare il piattismo.

Gli esercizi migliori per evitare il piede piatto

Gli esercizi di rinforzo muscolare possono prevedere:

Continua a leggere

Breve presentazione

Dottore con lode in Scienze Motorie e in Podologia, specializzato nel Master in Posturologia presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti. È autore di quattro libri, ha scritto decine di articoli scientifici su siti e riviste specializzate. Docente in Terapia Fisica Strumentale. Per ginnastica posturale con plantari su misura chiama Podologo Catania Continua a leggere

Ultimi Articoli

Scritto il 15 Luglio 2020

Postura Corretta

Scritto il 29 Luglio 2020

La ginnastica posturale: le scoliosi ...

Scritto il 15 Luglio 2020

Il plantare fa miracoli?

Scritto il 17 Giugno 2020


Leggi tutte le notizie

Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Cliccando sul pulsante Acceta, acconsenti all’uso dei cookie.