Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il piede svolge una fondamentale azione strutturale per la statica, la dinamica e l'equilibrio posturale di tutto il nostro corpo. È l'organo che letteralmente sostiene tutto il nostro peso negli anni e che quindi, proprio in virtù di questa sua funzione, tenderà ad affaticarsi e a funzionare meno con l'avanzare dell'età.

Per un soggetto anziano riuscire a mantenere una buona efficienza e funzionalità del piede può segnare il confine fra l'essere in salute e il non esserlo. Camminare vuol dire infatti autonomia e indipendenza nei più svariati compiti della vita, aspetti che si correlano anche ad un migliore umore e senso di efficacia personale. Se quindi la cura del piede risulta essere prioritaria nei giovani, può dirsi a dir poco fondamentale nella persona anziana.

Anche se non esiste una correlazione diretta fra vecchiaia e malattia è chiaro come diverse condizioni patologiche si manifestino prevalentemente durante questo periodo della vita ed il piede non fa eccezione. La sua funzione di "ammortizzatore biologico" viene progressivamente meno nel corso dell'anzianità: i muscoli diventano più deboli, le ossa più fragili e i tendini accorciati. Tutto ciò determinerà una limitazione funzionale oltre che della capacità di carico anche del movimento articolare del piede. La conseguenza è che funzionando meno questa parte si creeranno compensi e sovraccarichi in senso ascendente in altri distretti del corpo quali ginocchia, anche e schiena, con progressive limitazioni che perdurando potranno condurre gradualmente a una limitazione del movimento della persona anziana, nel peggiore dei casi all'immobilità.

Laddove vi è una limitazione del movimento si instaurano progressivamente anche problemi circolatori, il piede può essere definito infatti come il "secondo cuore" del nostro corpo. Esso esercita durante il cammino una fondamentale azione di compressione sulle strutture vascolari che ne stanno alla base (soletta venosa di Lejars) per facilitare il ritorno del sangue venoso e della linfa dal basso verso l'alto. Il venire meno di questa funzione determina quei piedi gonfi e dolenti tipici della persona anziana, spesso causati anche dall'utilizzo di calzature non idonee.

Continua a leggere

Breve presentazione

Dottore con lode in Scienze Motorie e in Podologia, specializzato nel Master in Posturologia presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti. È autore di quattro libri, ha scritto decine di articoli scientifici su siti e riviste specializzate. Docente in Terapia Fisica Strumentale. Per ginnastica posturale con plantari su misura chiama Podologo Catania Continua a leggere

Ultimi Articoli

Scritto il 15 Luglio 2020

Postura Corretta

Scritto il 29 Luglio 2020

La ginnastica posturale: le scoliosi ...

Scritto il 15 Luglio 2020

Il plantare fa miracoli?

Scritto il 17 Giugno 2020


Leggi tutte le notizie

Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Cliccando sul pulsante Acceta, acconsenti all’uso dei cookie.