Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Anatomia del bacino 

* Il miglior podologo Catania spiega cosa fa e a cosa serve

Il cingolo pelvico è costituito dalle due ossa dell’anca, dall’osso sacro e dal coccige a formare la parte inferiore del tronco o bacino.

L’osso dell’anca è un osso piatto pari e simmetrico costituito dalla fusione di tre parti: ileo, ischio e pube.

L’ileo fornisce la superficie articolare per il femore (acetabolo o cavità cotiloidea). La faccia interna costituisce la fossa iliaca, delimitata superiormente dalla cresta iliaca e inferiormente dalla linea arcuata. La cresta termina nella spina iliaca palpabile sotto la cute. Medialmente l’ileo si articola con un’ampia faccia articolare con l’osso sacro (artodia).

L’ischio prende parte con l’ileo alla formazione dell’acetabolo. Si presenta come un ramo a forma di “C” aperta anteriormente che nella parte posteriore forma la tuberosità ischiatica e superiormente la spina ischiatica.

Il pube costituisce la parte antero – inferiore dell’acetabolo. Possiede un ramo a forma di “C” aperta posteriormente che si salda con il ramo dell’ischio e antero – superiormente con l’ileo. I due rami contro laterali si articolano mediante la sinfisi pubica. Il foro otturatorio è un ampio orifizio costituito dall’unione dei rami ileo – pubico e ischio – pubico ed è chiuso dalla membrana otturatoria che dà passaggio a vasi e nervi. 

Il nostro blog sulla podologia

I muscoli del cingolo pelvico si dividono in muscoli interni (ileopsoas e piccolo psoas) e muscoli esterni (grande, medio e piccolo gluteo).

Il muscolo ileopsoas è costituito dal grande psoas e dal muscolo iliaco. Il grande psoas origina dai corpi della dodicesima vertebra toracica e dalle ultime quattro vertebre lombari e si inserisce con un tendine che si fonde con quello iliaco sul piccolo trocantere del femore. Il muscolo iliaco origina dalla superficie interna della fossa iliaca.

 

 

I glutei costituiscono il rilievo delle natiche e hanno funzione determinante nel mantenimento della stazione eretta (bacino verticale). Il grande gluteo origina dalla parte posteriore della cresta iliaca e dalla faccia esterna dell’ileo, dal margine laterale del sacro e del coccige e si inserisce sulla tuberosità glutea della diafisi femorale. Estende e ruota lateralmente la coscia.

Il gluteo medio ha forma di ventaglio, ha origine dalla parte media della faccia esterna dell’ileo e i suoi fasci, convergendo verso il basso, si inseriscono sulla faccia esterna del grande trocantere. Ha azione abducente sulla coscia.

Il piccolo gluteo origina dalla porzione anteriore della faccia esterna dell’ala iliaca e si inserisce sulla superficie anteriore del grande trocantere. Si contrae insieme al medio gluteo durante la deambulazione.

 

Breve presentazione

Dottore con lode in Scienze Motorie e in Podologia, specializzato nel Master in Posturologia presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti. È autore di quattro libri, ha scritto decine di articoli scientifici su siti e riviste specializzate. Docente in Terapia Fisica Strumentale. Per ginnastica posturale con plantari su misura chiama Podologo Catania Continua a leggere

Ultimi Articoli

Scritto il 15 Luglio 2020

Postura Corretta

Scritto il 29 Luglio 2020

La ginnastica posturale: le scoliosi ...

Scritto il 15 Luglio 2020

Il plantare fa miracoli?

Scritto il 17 Giugno 2020


Leggi tutte le notizie

Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Cliccando sul pulsante Acceta, acconsenti all’uso dei cookie.